Home Terza pagina Volley: il Città Sant’Angelo batte il Montorio e vola in alto

Volley: il Città Sant’Angelo batte il Montorio e vola in alto

120
0
CONDIVIDI
Il Volley Città Sant'Angelo

Partito il campionato di serie D femminile di pallavolo e inizia nel migliore dei modi la stagione 2017-18 del Volley Città Sant’Angelo che nella difficile trasferta di Montorio al Vomano sfodera una buona prova e conquista 2 dei tre punti messi in palio. Parte un po’ intimorita la squadra di coach Longobardo, le schiacciatrici non riescono a trovare continuità nelle soluzioni permettendo alle padroni di casa di chiudere meritatamente il primo set sul 25 a 20. Nel secondo la giovanissima palleggiatrice del Città Sant’Angelo Claudia Core prende per mano la squadra e mette sulle mani delle centrali tantissimi palloni permettendo di chiudere con un secco 15 a 25. Nel terzo c’è la reazione del Montorio che riesce a trovare un buon modulo di gioco portandosi sul 2 a 1 con il risultato di 25 a 20. Si va al quarto e grazie ad una superlativa Paola Colazzilli le angolane chiudono come il secondo set 15 a 25. Nel successivo tie break emozioni a non finire con il Montorio sempre in vantaggio tanto che si porta sul 14 a 12 ma una grande prova del Volley Città Sant’Angelo che prima impatta sul 14 pari per poi chiudere definitivamente sul14 a 16 con due muri da brivido di Valeria Calvise. Nella seconda giornata di campionato le angolane hanno affrontato il Tortoreto. Alla vigilia apprensione per il tecnico Longobardo per l’assenza forzata del martello Colazzilli ma le compagne di squadra scendono in campo agguerrite chiudendo il primo set sul 25 a 18, superlativa la prova di Candeloro e Aliprandi. Nel secondo stesso copione del precedente, il Tortoreto prova a tener testa alle schiacciatrici di casa ma la capitana Di Placido dalle retrovie trova alcune soluzioni che incantano i tifosi angolani chiudendo anche questo sul 25 a 18. Nel terzo c’è la reazione delle ospiti e si portano subito in vantaggio, il Città Sant’Angelo comunque non molla e rimane sempre a ruota delle teramane. Sul risultato di 16 a 18 Claudia Core, la palleggiatrice angolana, mette sulle mani di Di Placido e Ruggieri una serie di palloni deliziosi che lascia ferme sulle proprie gambe le avversarie. L’ultimo punto che decreta la vittoria del Città Sant’Angelo, ancora 25 a 18, è un grande muro di Calvise, simile a quello di una settimana prima a Montorio al Vomano. Con 5 punti all’attivo le angolane sono con il Roseto le vicecapoliste ad un solo punto della “regina” Collecorvino.