Home Altri sport Il Circolo Scherma “I Marsi” in evidenza a Legnano e Mazara del...

Il Circolo Scherma “I Marsi” in evidenza a Legnano e Mazara del Vallo

151
0
CONDIVIDI
Il gruppo sciabola del il Circolo Scherma “I Marsi”

La scherma tricolore non perde occasione per consolidare il proprio status di eccellenza italiana. Nel week end appena trascorso, in occasione della tappa belga di Coppa del Mondo, dopo l’oro vinto da Rossella Gregorio e il bronzo da Irene Vecchi nelle prove individuali, la nazionale di sciabola femminile è salita sul gradino più alto del podio sconfiggendo le rivali francesi. In quel di Legnano (location designata per il Trofeo Carroccio), invece, la squadra maschile di spada ha ottenuto un prestigioso argento, arrendendosi in finale solamente alla Russia. Se i nostri schermitori sono giustamente considerati tra i più bravi al mondo, è perché la scuola di scherma italiana è capace di produrre costantemente nuovi talenti, capaci di confrontarsi ai massimi livelli con risultati eccellenti.

Ecco perché non deve stupire più di tanto se i giovanissimi atleti del Circolo Scherma “I Marsi”, ieri, in quel di Mazara del Vallo, sono saliti in pedana con personalità e coraggio, ben consci di poter recitare il proprio ruolo nella prima prova nazionale del Gran Prix “Kinder + Sport”, riservato agli under 14. E, sotto l’attenta guida del maestro Leonardo Sciarpa, non hanno deluso le attese. Su tutti, spicca il secondo posto di Sara Di Gregorio (categoria “bambine”). La giovanissima marsicana ha ricevuto il premio direttamente dalle mani di Valentina Vezzali, sei volte oro olimpico, e attuale consigliere federale F.I.S. Di buon auspicio anche il 17° posto di Maria Chiara Lanciani (categoria “allieve”), il 21° posto di Sofia Santucci e il 26° posto di Giulia Di Girolamo (entrambe nella categoria “ragazze”), mentre Mattia Rosati ha chiuso al 47° posto nella categoria “giovanissimi”. E proprio Di Girolamo e Rosati sono tra le note liete della giornata, trattandosi per loro dell’esordio assoluto in una gara nazionale.

“Abbiamo confermato tre atlete ai vertici della sciabola italiana, nelle rispettive categorie. Questo era il nostro primo obiettivo – dichiara Barbara De Zanet, presidente del Circolo. L’esordio nazionale di due nuovi atleti è, inoltre, una grande emozione. Da tre anni a questa parte sforniamo sempre nuovi schermitori, nonostante le difficoltà che una società come la nostra si trova ad affrontare quotidianamente. Un grazie va al maestro Leonardo Sciarpa, alla preparatrice atletica Sara Compagno, a tutti i ragazzi che si allenano in sala e ai genitori dei più piccini che seguono i propri figli con grande entusiasmo – conclude”.