Home Prima pagina La Sieco s’arrende all’Alessano

La Sieco s’arrende all’Alessano

282
0
Fase di gioco tra Ortona e Alessano

Esce sconfitta la SIECO da questa trasferta contro un Alessano che è stato in pratica perfetto in ogni fondamentale. Sorretti e trascinati dalla grande prestazione delle sue punte di diamante Lipinski e Culafic, i salentini si sono resi autori di una gara sostanzialmente impeccabile. La SIECO riesce a rimanere agganciata agli avversari solo nel primo set e nella parte finale della gara, quando rimontano uno svantaggio di cinque punti arrivando addirittura al sorpasso sul 20-21. Padroni di casa, molto attenti nella fase difensiva, potenti e precisi in quella offensiva, non hanno lasciato spazio ai bianco-azzurri che, nonostante la buona prestazione di un volenteroso Tartaglione e di un Ogurčák in crescendo, non sono riusciti a ripetere il gioco convincente della gara interna contro Aversa. Adesso testa alla prossima gara interna di domenica 18 febbraio contro Reggio Emilia per riprendere il cammino verso la salvezza.

Si parte in ritardo tra l’Aurispa Alessano e la SIECO Service Ortona. Neanche il tempo di scendere in campo per il riscaldamento pre-gara che salta la corrente al palazzetto e si piomba al buio. Una volta riportata la situazione alla normalità, gli arbitri, in comune accordo con le due società, decidono che la gara comincerà con 15 minuti di ritardo, proprio per permettere agli atleti di prepararsi adeguatamente all’incontro. PRIMO SET: Padroni di casa in campo con Alberini e Culafic opposto. Centrali Usai e Tomassetti, mentre gli schiacciatori sono Lipinski e Lazzaretto. Libero Bisci. Nunzio Lanci schiera invece Capitan Andrea Lanci al palleggio con Milan Bencz opposto. La coppia dei centrali è la solita: Simoni e Menicali mentre gli schiacciatori sono Ogurčák e Ottaviani. Libero Giancarlo Pesare. È la squadra di casa ad aprire le danze e a mentre il primo punto 1-0. Il primo vantaggio ortonese lo segna Bencz, il muro tocca il suo attacco 2-3. Out il servizio di Culafic ma subito dopo Ottaviani restituisce il favore 5-4. Ace di Lazzaretto e Alessano tenta l’allungo 6-4. Il Video-Check da ragione a Mister Paolo Tofoli, nessuno ha toccato l’attacco di Ogurčák e Alessano segna il 9 – 7. Ed è grazie all’inarrestabile Culafic che l’Alessano scappa avanti 12 – 8 e Mister Lanci ricorre al suo primo Time-Out. Ottaviani murato da Tomassetti ed è 16-12. Buono il servizio di Ottaviani che mette in difficoltà la ricezione dei padroni di casa, Ogurčák ne approfitta 16-14. Alberini forza troppo la battuta che finisce Out ma Alessano conserva un certo margine di vantaggio 19-17. Un parziale di 2 a 0 per i padroni di casa fa decidere a Mister Lanci di chiedere il suo secondo Time-Out 21-17. Entra Tartaglione a sostituire Ottaviani e alla sua seconda occasione trova il punto del 22-19. Quando Bencz mette a terra il punto del 22-20 arriva “la prima volta” anche per Mister Tofoli di chiamare time-out. Out di pochissimo la battuta di Menicali 23-21. Bencz attacca fuori ed il set si chiude a favore dei padroni di casa 25-22.

Novità per la SIECO nel secondo parziale. Tartaglione resta in campo al posto di Ottaviani e fa subito punto 1-1. Anche stavolta il video-check da ragione all’arbitro, nessuno ha toccato l’attacco di Bencz 3-2. Ace di Lipinksi 5-3. Bella l’intesa tra Simoni e Lanci 7-5. Errore al servizio del montenegrino Culafic 8-6. Ancora una chiamata al video-check richiesta da Nunzio Lanci che anche questa volta non va a buon fine. Punto ad Alessano 10-6, Ogurčák aveva attaccato fuori. Alessano non si ferma 11-6 e allora ci pensa Nunzio Lanci a fermare tutto: time-out. Lazzaretto mette il servizio sulla rete 12-7. Ancora muro di Lipinski e Alessano vola via 15-7 e secondo time-out per Lanci. Di nuovo Simoni con il suo primo tempo mette a segno il punto del 16-11. Out l’attacco di Bencz e il divario si allarga 19-12. Si ostacolano Tomassetti e Lipinski ma nulla di grave per Alessano che conduce con un divario che sembra insormontabile 21-14. Ogurčák forza sul muro esterno da posizione scomoda ma i punti di distacco sono sei 23-17. Sono sei i set point a favore dei padroni di casa: 24-18. Murato Ottaviani e pugliesi che si aggiudicano anche il secondo parziale 25-18

Parte subito forte Alessano nel terzo set che con l’ace del solio Lipinski è in vantaggio 3-0. Murato Ottaviani da Tomassetti: il punteggio è ora 5-1. Ace di Culafic 7-2. Prosegue il personalissimo show di Culafic 10-3. Errore di Alberini che serve sulla rete 12-7. Nunzio Lanci ne approfitta per sostituire Ottaviani con Tartaglione. Da uno dei pochi errori di Culafic arriva il punto N-13 della Sieco che piano piano si avvicina agli avversari 16-13. Tira out il servizio Alberini e la SIECO è più vicina 18-17. Ace di Ogurčák 18-18. Torna il doppio vantaggio per i pugliesi 20-18 così Mister Lanci chiama Tempo. Out il servizio di Lipinski, ci aveva visto giusto Mister Lanci che grazie al Video-Check conquista il 20-19. Muro di Tartaglione e la SIECO completa il sorpasso 20-21. Lazzaretto riporta i suoi in vantaggio: Pesare non riesce a tenere bene il suo attacco: 23-22. L’ace di Culafic porta i padroni di casa ad un soffio dal match 24-22. Ancora Culafic ed ancora ace per lui. Si conclude quindi il set e con questo anche l’incontro a favore dell’Aurispa Alessano: 25-22.

Amareggiato Nunzio Lanci a fine gara: «Di sicuro non abbiamo giocato la nostra migliore pallavolo. Non siamo stati abbastanza lucidi nei momenti topici della partita, si pensi ad esempio alle due battute sbagliate nella parte finale del primo set. Merito agli avversari che oggi sono stati superiori. Bisogna riconoscere che la loro è stata una prestazione davvero eccezionale. Adesso testa alla partita di domenica prossima contro Reggio Emilia. Una vittoria ci permetterebbe di guardare con maggiore fiducia a quello che è il nostro obiettivo principale, ossia la salvezza».

Simmaco Tartaglione, forse ispirato dalla sua prestazione, è invece positivo: «Spiace molto per come sono andate le cose. Avevamo studiato bene la partita ma la loro è stata una partita quasi perfetta in ogni fondamentale. Adesso non dobbiamo abbandonarci allo sconforto. Dobbiamo pensare giocare bene perché nonostante questa sconfitta sono sicuro che l’Impavida abbia ancora molto da dare e da dire in questa Pool. Io ci credo ancora e sono sicuro che anche i miei compagni di squadra la pensano come me»

Aurispa Alessano: Peluso n.e., Morciano (L), Alberini 1, Loglisci, Cordano, Tomassetti 6, Lipinski 18, Lugli n.e., Bisci (L), Usai 8, Lazzaretto 8, Culafic 19. Allenatore: P.Tofoli

Sieco Impavida Ortona: Simoni 6, Pesare (L), Zanettin n.e, Bencz 11, Tartaglione 8, Ottaviani 3, Sitti, Provvisiero (L), A. Lanci 1, Zanini n.e., Ogurčák 12, Menicali 2. Allenatore: N. Lanci

Aurispa Alessano – Sieco Service Impavida Ortona (25-22 / 25-18 / 25-22)

Durata Set: I (27’), II (26’), III (27’)

Durata incontro: 1h 20’

Muri Punto: Alessano 10; Ortona 7

Aces: Alessano 6; Ortona 2

Errori Al Servizio: Alessano 11; Ortona 5

Arbitri: Verrascina Antonella di Roma e Di Bari Pierpaolo di Brindisi.