Home Basket L’Amatori Pescara fa suo il derby con l’Etomilu Giulianova

L’Amatori Pescara fa suo il derby con l’Etomilu Giulianova

199
0
CONDIVIDI

L’Etomilu Giulianova è uscita sconfitta con il punteggio finale di 70-56 dal parquet del PalaElettra di Pescara, non approfittando quindi degli scivoloni di Teramo, Nardo e Campli, squadre che la precedono in classica. Il -14 finale è anche fin troppo severo per i ragazzi di coach Davide Tisato che sono stati in partita per quasi 35′ di gioco ma che sono stati penalizzati da un ultimo quarto asfittico dal punto di vista offensivo, come dimostrano i soli 5 punti segnati. In casa Etomilu buone le prestazioni offensive di Gallerini, Bastone e Ricci, autori rispettivamente di 12, 14 e 10 punti. Tra le fila dell’Amatori da rimarcare la prestazione di Bedetti autore di 22 punti ed MVP della partita.

I padroni di casa approcciavano la gara meglio dei giallorossi giuliesi e nel giro di 5′ minuti erano già sul +9 (15-4). Coach Tisato provava a mischiare le carte in tavola avvicendando Tomasello con Locci; la mossa dava i frutti sperati e l’Etomilu iniziava a macinare gioco e con 4 punti di Gallerini, ed un canestro a testa di Ricci e Preti, i giallorossi si riportavano ad un solo possesso di distanza dai biancorossi di coach Rajola (15-13 al 8′). Il -2 si manteneva inalterato fino alla chiusura del quarto con D’Eustachio che rispondeva dalla lunetta ai tre tiri liberi messi a segno da Ricci, bravo a concretizzare un fallo di Leonzio a 5 secondi dalla prima sirena.

Ad inizio secondo quarto di gioco l’Etomilu metteva il naso avanti grazie ad un 2+1 di Bastone (19-20 al 11’20). Bedetti con 4 punti in fila provava a dare il là alla fuga dell’Amatori (23-20 al 12’30) ma Giulianova era sempre sul pezzo ed al 16′ era sul 31-31, dopo che un paio di azioni prima Locci aveva dato il +1 ai giallorossi. Al 17’40 l’Etomilu con due tiri liberi di Ricci si riportava in vantaggio (34-35) ma Pescara nell’ultimo giro e mezzo di lancette prima della pausa lunga metteva a segno un parziale di 5-0, firmato Capitanelli-Masciarelli, che valeva il +4 per i biancorossi (39-35).

Al ritorno in campo dopo la pausa di metà gara l’Etomilu prontamente pareggiava con un canestro di Gallerini (39-39). Bedetti, vero rebus per la difesa giuliese, saliva di livello e guidava i suoi al parziale di 14-4 che ribaltava le sorti della gara (53-43 al 25’30). Giulianova, nonostante il break operato dai pescaresi, si sbloccava con una tripla di Criconia ed al 26’30 era sul -6 (55-49), ricucendo parte dello svantaggio accumulato fino a quel momento. Locci firmava il canestro del -4 (55-51 al 29′) ma ci pensava Masciarelli, con un tiro dall’arco, a riportare a tre i possessi di vantaggio dell’Amatori Pescara a fine terzo periodo (58-51 al 30′).

Il primo canestro dell’ultimo parziale arrivava solamente dopo 4’30 di gioco ed era opera del “solito” Bedetti. Il ventesimo punto dell’ala piccola pescarese regalava all’Amatori tre possessi pieni di vantaggio (60-51). Dopo essere andata sotto anche di 11 punti (62-51) Bastone segnava la tripla del -8 (62-54 al 35’30) riaccendendo le speranze dell’Etomilu. A 3′ minuti dalla sirena finale il vantaggio dei padroni di casa era ancora di 8 lunghezze (64-56), Giulianova però non ne aveva più e l’Amatori Pescara incrementava il vantaggio fino al +14 che chiudeva la gara (70-56).

AMATORI PESCARA – ETOMILU GIULIANOVA 70-56 (18-16, 21-19, 19-16, 12-5)

Pescara: D’Eustachio 1, Leonzio 12, Drigo 8, Mlinar, Masciarelli 10, Boscherini, Pagliaroli, Bedetti 22, Capitanelli 7, Caverni 10, Di Giorgio, Taglieri.

Giulianova: Ricci 10, Bastone 14, Preti 4, Tomasello, Sacripante 2, Gallerini 12, Criconia 6, Locci 8, Sofia, Malatesta, Zacchigna.