Home Calcio Il Pescara guadagna un buon pareggio con il Bari

Il Pescara guadagna un buon pareggio con il Bari

203
0

Pescara. Pareggio in rimonta per il Pescara che all’Adriatico impatta 2-2 nella ripresa con il Bari dopo essere andata in svantaggio 0-2 nella prima frazione di gioco.
Nel primo tempo i pugliesi sono passati in vantaggio con le marcature di Nenè e Anderson. Gli ospiti avrebbero potuto incrementare il vantaggio con Cissè prima e Galano poi, mentre la replica dei biancazzurri è affidata ai piedi di Mancuso e Pettinari.
Il Pescara inizia con il piglio giusto la ripresa accorciando subito le distanze con Mancuso che capitalizza al meglio un’azione offensiva dei suoi. Prendono coraggio i biancazzurri che si rendono pericolosi con con Mancuso e Capone. I galletti giocano di rimessa e al 19′ prendono la parte esterna del palo con Busellato, ma al 27′ Micai si supera salvando la propria porta. In chiusura il Pescara rimane in dieci per l’espulsione di Campagnaro per doppia ammonizione, ma riesce comunque ad agguantare il pari con Pettinari.

PESCARA-BARI: 2-2
Marcatori: 22′ Nenè (B), 31′ Anderson (B), 2’st Mancuso, 45’+4 Pettinari (P)
PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Fiamozzi, Coda (33′ Campagnaro), Fornasier, Crescenzi; Coulibaly (5′ Machin), Brugman, Valzania; Mancuso (21’st Falco), Pettinari, Capone. A disposizione: Baiocco, Balzano, Yamga, Falco, Bunino, Cocco, Campagnaro, Perrotta, Machin, Mazzotta, Carraro, Baez. All. Pillon
BARI (4-3-3): Micai; Anderson, Marrone, Gyomber, Balkovec, Iocolano (23’st Tello), Basha, Henderson (16’st Busellato); Cissè, Nenè, Galano. A disposizione: De Lucia, Sabelli, Tello, Cassani, D’Elia, Petriccione, Busellato, Brienza, Improta, Diakhitè, Floro Flores, Kozak, Empereur. All. Grosso.
Arbitro: Pinzani di Empoli
Assistenti: Colella, Raspollini
4° uomo: Proietti
Note. Espulso: Campagnaro (P).
Ammoniti: Fiamozzi (P), Nenè (B), Campagnaro (P), Marrone (B), Petriccione (B)