Home Calcio AcquaeSapone Unigross, arriva il difensore Avellino

AcquaeSapone Unigross, arriva il difensore Avellino

116
0
AcquaeSapone Unigross, arriva il difensore Avellino

L’AcquaeSapone Unigross comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del difensore argentino Luciano Andrès Avellino, nato il 12 dicembre 1988 a Rosario.
Avellino arriva dopo una stagione al Kaos Reggio Emilia in cui ha alzato al cielo la Coppa della Divisione e chiuso al terzo posto la regular season, proprio alle spalle dei nerazzurri di Pérez. In precedenza, aveva vestito per sette anni la maglia del Latina, portandolo dalla serie B alla serie A. Nel roster della famiglia Barbarossa avrà la maglia numero 19. Da oggi, il Nazionale argentino è un giocatore dell’AcquaeSapone Unigross. “Sono molto contento di arrivare in questo club. Già l’anno scorso sono stato vicino al passaggio all’AcquaeSapone, ma avevo dato la parola al Kaos e non potevo continuare le trattative. Quest’anno, invece, appena ho sentito il direttore D’Egidio avevo le idee molto chiare sulla decisione da prendere: questa è una grandissima società, con grandissimi campioni, non è un caso se ha vinto Coppa Italia e scudetto. Poter giocare nella migliore società di futsal d’Italia è un privilegio: è sempre stata tra le top del nostro campionato, tutti ne parlano bene da anni e sono contento di aver trovato un accordo per le prossime due stagioni. Voglio dare il mio contributo in tutti i sensi”.
Da Juanlu a Pérez, le idee di futsal di stampo spagnolo lo aiuteranno a integrarsi più velocemente: “Un mister che si è dimostrato di altissimo livello nel poco tempo in cui ha lavorato in Italia. Per me sono tutti stimoli importanti per affrontare questa nuova stagione. E anche giocare la Champions è un’opportunità che non volevo perdere”.
Ritrova un compagno di Nazionale, Cuzzolino: “Sono felice anche di poter giocare insieme a Cuzzo, uomo e professionista che stimo: dopo aver giocato insieme in Nazionale, poterlo fare anche in un club sarà una bellissima esperienza. Lo stesso vale per tutti i campioni che ci sono in squadra: essere in questo gruppo è uno stimolo troppo importante per me. Non vedo l’ora di cominciare, dare il massimo e aiutare la squadra in ogni modo. Vengo da una stagione positiva, con la vittoria di un trofeo e un terzo posto. Poi non è finita bene, ma adesso metterò tutte le mie forze nella nuova avventura che mi aspetta per continuare a competere per tutti gli obiettivi”.